Easydive

Castello di Ama

Ama prende il nome da un piccolo borgo posto sulle colline a quasi 500 metri sul livello del mare. Cinque secoli fa intorno ad esso fioriva l’ attività agricola e la produzione di vino curata da un gruppo di famiglie dell’ epoca. “Da Radda si andò a Amma distante tre miglia sopra un poggio; vi sono le case Pianigiani, Ricucci e Montigiani che sono le più forti del Chianti e vivono veramente da gente ricca di campagna, spendono tutto il suo in coltivazioni e vigne e badano da per sé agli effetti. Intorno al castello d’Amma vi sono le colline e valli le più belle di tutto il Chianti, coltivate a maraviglia con terreni fertili a grani, ulivi e vigne bellissime”. Castello di Ama ha una superficie a vigneto di circa 89 ettari, suddivisi in cinque splendide conche che la toponomastica del luogo chiama da sempre con i tradizionali nomi di: Bellavista, San Lorenzo, Casuccia, Bertinga e Montebuoni. Sono vigneti situati tutti intorno all’abitato di Ama, in un raggio di circa 3 chilometri, e sono posti ad una altitudine compresa tra i 328 metri s.l.m. della Bertinga fino ai 525 metri s.l.m. di San Lorenzo (Al Poggio).